<script>
Ground coffee with cardamom Najjar 450g
  • Ground coffee with cardamom Najjar 450g
  • Ground coffee with cardamom Najjar 450g
  • Ground coffee with cardamom Najjar 450g

Caffè macinato con cardamomo Najjar 450g

7,98 €

(17,72 € /kilo)

Origine : Libano

Ingredienti: chicchi di caffè tostati e macinati molto finemente, cardamomo

Preparazione del caffè orientale

-Dosare una tazza da caffè di acqua a temperatura ambiente.

-versare l'acqua in una rakweh (caffettiera orientale, cezve)

-Aggiungere un cucchiaino di caffè macinato (e zucchero se necessario) all'acqua.

-Mescolare continuamente a fuoco basso fino a quando la miscela non sobbolle.

-Versare immediatamente nella tazza di servizio.

-gusto

Quantità

Meglio conosciuto come caffè turco (türk kahvesi ) a causa della diffusione del metodo di preparazione attraverso l'impero ottomano, il caffè è in Medio Oriente, sinonimo di convivialità e socializzazione. Poiché è parte integrante dello stile di vita, una sorta di orgoglio, il caffè viene servito in tutti i tipi di occasioni, dagli incontri pre-matrimoniali ai riti funebri e agli incontri amichevoli di tutti i giorni. Si usa chiedere agli ospiti come preferiscono il caffè - puro o senza zucchero (sada), medio o basso zucchero (wasat) o dolce (helwé) - e se necessario fare diverse caffettiere, zuccherate in modo diverso. Il caffè forte e amaro (kahwé mura) è simbolicamente riservato alle cerimonie funebri, dove l'assenza di zucchero riflette il tono scuro dell'occasione.

Il caffè orientale è fatto con chicchi di caffè di qualità, tostati e poi macinati molto finemente. A seconda dei gusti, si lascia al naturale o si aromatizza con il cardamomo. La preparazione del caffè, per quanto semplice possa essere, è un rituale che è stato tramandato attraverso le generazioni. In un rakweh, il caffè macinato (ed eventualmente lo zucchero) viene versato in acqua fredda e mescolato continuamente a fuoco basso finché la miscela non sobbolle.  La miscela non deve bollire e deve essere rimossa non appena fa la schiuma. Si può versare qualche goccia di acqua fredda per sistemare la sansa. Infine, il caffè viene versato in belle tazze e servito immediatamente. Il caffè così preparato si gusta caldo, succhiando la bevanda per non ingoiare la terra. Una volta finito, si usa versare la tazza sul piattino e leggere il futuro nelle tracce lasciate dai fondi di caffè sul bordo o sul fondo della tazza.

E anche se servire il caffè è una piacevole formalità per il padrone di casa, non fa eccezione alla regola. Alla fine della degustazione, gli ospiti sono tenuti ad esprimere la famosa parola magica: Daïmé, che significa "per sempre", esprimendo la speranza che la casa in cui è stato servito il caffè sia sempre generosa.

Najjar
4430

Riferimenti Specifici

Potrebbe anche piacerti